PTOF 2015/18 aggiornato nell'a.s. 2016/17

Il PTOF 2015/18 è stata aggiornato nell'a.s. 2016/17 ed è stato approvato il 27 ottobre 2016

Atto di indirizzo del Dirigente per la revisione PTOF 2015/18

Emanato l'atto di indiirzzo per la revisione del PTOF 2015/18

Piano annuale dell'inclusività

Si pubblica il P.A.I. per l'a.s. 2015/16

Piano Triennale Offerta Formativa

In data 14 gennaio 2016 il Consiglio ha approvato il PTOF per il triennio 2016/19

Contratto Formativo

La scuola aiuta lo studente ad analizzare la propria esperienza scolastica e a progettare i possibili sviluppi del proprio percorso di crescita .

Ogni allievo deve conoscere:
- gli obiettivi educativi e didattici del proprio curricolo;
- il percorso per raggiungerli;
- le fasi del proprio percorso di apprendimento.

Ogni docente:
- comunica al gruppo classe e ai genitori la propria offerta formativa;
- motiva l'intervento didattico e le strategie educative;
- esplicita i criteri di valutazione;
- comunica alla classe gli obiettivi intermedi, riferiti ad ogni unità di apprendimento, e finali di ogni disciplina e i risultati delle prove di valutazione.

Ogni genitore deve:
- conoscere l'offerta formativa della scuola;
- partecipare al dialogo educativo.


Primo periodo dell'attività didattica
Il Consiglio di classe organizza l'attività di accoglienza ed elabora la programmazione educativo - didattica della classe (obiettivi educativi e didattici, interventi didattici, strumenti di verifica, criteri di valutazione).
Il singolo docente illustra alla classe la propria offerta formativa (presentazione della materia e dei materiali didattici, con esplicitazione di: obiettivi specifici disciplinari, organizzazione dei contenuti, metodi e strategie, strumenti di verifica, criteri di valutazione).
L'assemblea di classe, con i genitori, gli studenti, i docenti, il Dirigente scolastico, si riunisce con lo scopo di avviare una sistematica comunicazione sul progetto educativo di Istituto.

Entro la fine di gennaio:
Sono analizzate le situazioni personali degli allievi e si costruisce una mappa dei problemi emersi, allo scopo di verificare l'inserimento e/o la riuscita scolastica.
Si individuano le strategie di soluzione dei problemi.

Dopo la consegna delle pagelle del primo quadrimestre gli studenti sono guidati:
Alla riflessione sulle valutazioni del consiglio di classe per acquisire consapevolezza delle difficoltà incontrate e delle modalità necessarie per superarle.
All'individuazione degli strumenti per la pianificazione del lavoro scolastico.
All'elaborazione del progetto di pianificazione del proprio lavoro scolastico a casa e a scuola.

Entro la fine dell'anno scolastico:
Si ricostruisce l'iter di lavoro seguito nelle varie discipline, nei progetti, ecc. individuando acquisizioni, metodo di lavoro usato, difficoltà incontrate, strategie per superarle, ecc.
Si valutano complessivamente il lavoro svolto ed i risultati ottenuti dall'iter formativo.

Il Patto Educativo

Patto educativo di corresponsabilità Scuola – Alunno – Famiglia